Accettare la sfida dell’apprendimento emotivo

Accettare la sfida dell’apprendimento emotivo

Al momento di progettare un efficace percorso didattico per il manuale di Arte e immagine, dotandolo di strumenti che rispondano alle nostre vere esigenze in classe, abbiamo prima di tutto raccolto la sfida di fronte alla quale tutti i docenti si trovano: come coinvolgere e attivare in tutta la classe l’interesse, la curiosità, il desiderio della conoscenza della Storia dell’Arte?


Storytelling e Quiz di classe

Spinte dalla nostra esperienza, abbiamo ideato per ogni unità di apprendimento del manuale un breve video-animato (realizzato poi da abili professionisti) che presenta in maniera semplice e simpatica i principali capolavori di un’epoca e i relativi concetti chiave. In pochi minuti si ottiene così una prima familiarizzazione dei ragazzi con l’unità, un primo piccolo, ma importante bagaglio di partenza.

Il video è pensato per essere fruito sia in autonomia dallo studente, come base per costruire una classe capovolta, sia, e io lo preferisco, proiettato in classe all’inizio della lezione: dura una manciata di minuti, ma permette di lanciare la sfida del Quiz di classe, che appassiona molto i miei studenti e li aiuta a fissare i concetti chiave su cui poi costruire l’approfondimento.

I quiz, preparati da noi per ogni unità, si raggiungono tramite il link presente in pagina che porta a Kahoot, una rodata piattaforma online di apprendimento basata sul gioco (che mi permette di visualizzare sulla lavagna digitale  le domande e i risultati dei vari gruppi).

Quiz pronti e alimentabili

Se il setting della classe è a isole, predispongo un computer per ogni gruppo di alunni, altrimenti concedo l’uso di un cellulare per coppia (che viene rigorosamente spento alla fine della gara). Nel caso in cui i device non siano accessibili segno via via sulla lavagna i punteggi dei gruppi.

Gli alunni creano un loro soprannome (nickname) e la sfida della conoscenza può avere inizio. Il coinvolgimento emotivo è sempre molto alto ed accende la voglia di mettersi alla prova, stimolando il desiderio di apprendere e memorizzare.

Il successo è assicurato! Tanto che su richiesta dei miei studenti e con la loro collaborazione ho realizzato ulteriori quiz sulla medesima piattaforma…

Provate anche voi, qui a fianco avete l’opportunità di accedere ai materiali da noi realizzati per gli Egizi.

L’insegnante che ha adottato Giotto (e lo studente) troverà
il filmato accessibile sia inquadrando con uno smartphone i
QR code nella seconda pagina di ogni unità del manuale cartaceo, sia cliccando sul pulsante della stessa pagina in formato elettronico sull’ebook, sia nella cartella Risorse dello stesso.

Questi spunti di lavoro sono tratti dal nostro corso di Arte e immagine Giotto

Leggi anche

L’arte rupestre della Valcamonica: conoscere i “pitoti”
Progettare un’esperienza di gioco con Google Moduli
Il segreto del blu
Crespi d’Adda. Leggere il lavoro
Alla scoperta del mondo di Van Gogh
La Galleria degli Uffizi: la visita si fa virtuale