Il ritratto di Dante nel Trattatello di Boccaccio

Il ritratto di Dante nel <em>Trattatello</em> di Boccaccio

Il professor Ernesto L. Francalanci, nella giornata nazionale dedicata a Dante Alighieri il 25 marzo, rievoca il più vivido ritratto del Sommo poeta, tratteggiato, non con pennelli e colori come quelli di Giotto o Botticelli, ma dalle parole di Boccaccio.

Giovanni Boccaccio, che probabilmente non conobbe direttamente il suo celebre contemporaneo, è autore della prima biografia dedicata a Dante: il Trattatello in laude di Dante, scritto nel 1351 e rielaborato più volte fino al 1366. 

Nel video, realizzato per le Biblioteche comunali di Mira, il professor Ernesto L. Francalanci racconta il celebre passo.

Dante e l’arte: alcuni ritratti del poeta

La fama e la figura di Dante si riverberano anche nel campo delle arti figurative, in particolare nei ritratti dedicati al Sommo poeta da Giotto e Botticelli.

Il professor Ernesto L. Francalanci è l’autore del corso dell’Arte.

Guarda la presentazione del corso.

Leggi anche

Le tessitrici dell’Arazzo di Bayeux (quando l'artigianato femminile si fa arte)
L'onda della memoria. Creare un manifesto per il calendario civile di classe.
Artemisia e le altre Properzia de’ Rossi: le scandalose imprese di una “scultora”
Dipingere e ri-dipingere a scuola con l'IA
Imparare facendo: l'invenzione della prospettiva
I colori dell'arte. Scopriamoli insieme